Migliori Valigie: recensioni e offerte Amazon

Scegliere la valigia più adatta alle nostre esigenze può non essere semplice e spesso ci si perde tra le tante offerte presenti online. Per questo vogliamo aiutarti con la nostra guida nel farti fare un acquisto sicuro, consigliandoti i migliori modelli e marchi.

Oltre a consigliarti i migliori modelli di valigie e trolley, potrai trovare nel nostro portale sezioni dedicate ai migliori borsoni e zaini da viaggio e da trekking.

Nel corso degli anni il modo di viaggiare delle persone è molto cambiato e con questo anche la figura del viaggiatore. Un tempo la classica figura del viaggiatore era associata a viaggi lunghi, poco frequenti e che di solito mobilitavano diverse persone del nucleo famigliare.

Questa figura, con il passare degli anni, è stata sostituita da diverse altre figure: colui che viaggia per lavoro, il viaggiatore solitario e avventuriero, i viaggiatori che cercano relax nei vari luoghi di villeggiatura. Anche la durata dei vari soggiorni è molto cambiata; oggi è possibile viaggiare per diverse settimane, ma ci si può spostare anche per pochissimi giorni (il classico weekend), grazie anche all’aumento della velocità di spostamento dei vari mezzi.
Insieme alla figura del viaggiatore si è evoluta anche l’attrezzatura per il viaggio, dalla classica valigia con maniglia da sollevare si è passati a diverse altre opzioni, in funzione delle figure prima illustrate.

Come scegliere una valigia

Scegliere e comprare una valigia può essere davvero complicato, ma seguendo qualche accorgimento diventerà sicuramente più semplice. La prima cosa da fare per capire quale valigia scegliere è quella di studiare nel minimo dettaglio il tipo di viaggio organizzato: si tratterà di un weekend o di un soggiorno piuttosto lungo? Con quale mezzo ci si dovrà spostare? Sarà necessario avere con sè dell’attrezzatura specifica?
Frequentemente molte persone ritengono che la valigia debba essere acquistata in base al gusto estetico personale, tuttavia questo non è l’aspetto fondamentale da considerare. Una valigia deve essere necessariamente funzionale al tipo di viaggio.

E’ bene quindi fare una distinzione tra i vari tipi di viaggio:

1. Il viaggio d’affari: normalmente dura pochi giorni, ma necessita di abiti adatti che devono essere mantenuti in perfetto ordine per tutto il viaggio. Inoltre potrebbe essere necessario avere con sè documenti o computer portatile, quindi potrebbe sicuramente tornare utile una valigia rigida o semirigida con diversi scomparti, possibilmente trolley.
2. Vacanza relax: solitamente dura non più di due settimane. In questo tipo di viaggi, di norma si tende a portare sempre moltissime cose, dato che i vari momenti della giornata richiedono ognuno un abbigliamento diverso. Abiti per il giorno, per il mare per la sera, creme solari, accessori. In questi casi è preferibile una valigia capiente, abbinata possibilmente ad un beauty case.
3. Vacanza avventurosa: comunemente note anche come “vacanze zaino in spalle”, possono durare anche diverse settimane e prevedono diversi spostamenti, diversi alloggi e molto spesso l’utilizzo di mezzi pubblici, oltre che la necessita di percorrere lunghe tratte a piedi. In questo caso è importante cercare di viaggiare “leggeri”, per questo motivo lo zaino da capiente “da montagna” può essere il bagaglio più adatto.

Chiarito questo punto è bene tenere conto di un altro importante fattore, i mezzi di trasporto.

Se si viaggia in macchina o treno

La macchina, sicuramente, è il mezzo meno limitante per quanto riguarda il trasporto bagagli. In questo caso è possibile anche tenere presente maggiormente il gusto estetico di ognuno. Quando ci si sposta con la propria automobile il colore, la forma e il numero delle valigie è meno vincolante rispetto agli altri mezzi di trasporto, ovviamente tenendo conto della disponibilità del proprio bagagliaio.

In treno, invece, la situazione è ben diversa. I viaggi, sia brevi che lunghi, con questo mezzo di trasporto, non sono noti per essere particolarmente confortevoli. Anche sui treni più moderni, lo spazio è sicuramente limitato. Specialmente nei percorsi più lunghi, può capitare di dover fare dei cambi di treno e potrebbe, quindi, essere vantaggioso muoversi molto velocemente da un binario all’altro. Per questi motivi è fondamentale non avere troppi bagagli da trasportare, se si decide di affrontare un viaggio in treno. La valigia ideale, in questo caso è il trolley, che può essere trascinato velocemente nelle stazioni e può essere sistemato facilmente nei porta-bagagli posizionati sopra i sedili. Nel caso ci fosse bisogno di un bagaglio più capiente potrebbe essere una buona idea informarsi sulla presenza di un vagone-stiva.

Viaggiare in aereo

Il mezzo di trasporto più utilizzato, ma più limitante dal punto di vista dello spazio è sicuramente l’aereo. Utilizzato per quasi tutti i tipi di viaggio, da quelli di affari a quelli di relax, negli ultimi anni, l’aereo è stato una vera e propria svolta. Se si decide di intraprendere un viaggio con questo mezzo però è importante tenere presenti alcuni fattori:

1. Le dimensioni della valigia: ogni compagnia aerea ha dei limiti sul numero, il peso e le dimensioni dei bagagli. Queste regole, se non rispettate, possono portare a penali piuttosto care. Di solito, il peso del bagaglio da stiva si aggira intorno ai 20-23 kg e non dovrebbe superare i 158 cm sommando le tre dimensioni. Il bagaglio a mano da portare in cabina ha dimensioni più ridotte (somma delle tre dimensioni circa 126cm) e deve poter stare nella cappelliera sopra i sedili. In ogni caso è bene controllare le regole imposte dalla compagnia aerea prima di partire.
2. Materiale della valigia: per viaggiare in aereo è consigliabile avere una valigia in materiale rigido, impermeabile e resistente agli urti specialmente se si tratta di un bagaglio da mettere in stiva. Esso infatti verrà maneggiato sicuramente da sconosciuti, che, non conoscendo il contenuto, lo tratteranno con noncuranza. L’impermeabilità può essere molto utile per evitare sorprese sgradevoli in caso di meteo avverso.

I Materiali: rigida, semirigida e morbida

Partendo dall’ultimo punto riguardante gli spostamenti in aereo, si può esaminare con precisione i materiali utilizzati per i vari tipi di valigie.

1. Rigida: le più indicate in aereo, perchè resistenti agli urti che possono subire negli spostamenti a cui sono sottoposte. I materiali più utilizzati per le valigie rigide sono il policarbonato, il propilene e l’abs. Il primo è molto leggero (aspetto vantaggioso in aereo), resistente ed elastico, quindi lavorabile. Il propilene, invece è molto più rigido e resistente anche ad acidi e calore. L’abs è molto duro ma flessibile, molto utilizzato per la sua resistenza agli urti e per la sua leggerezza.
2. Semirigida: in nylon o poliestere. Il loro vantaggio è di poter adattarsi ai diversi spazi, poichè, nonostante la struttura rigida, le pareti risultano “morbide”. I due materiali plastici con cui vengono costruite formano delle pareti impermeabili. Tuttavia sono maggiormente consigliate in auto o treno, perchè la loro chiusura con cerniera lampo può permettere infiltrazioni di acqua in determinate situazioni. Per poterla utilizzare anche in aereo si consiglia di munirsi dei cellophane disponibili in ogni aereoporto. Un’alternativa per l’utilizzo in aereo può essere anche quella di portarla con sè come bagaglio a mano in cabina (se rispetta le dimensioni); essa può adattarsi a questo tipo di situazione poichè può essere facilmente infilata tra quelle degli altri passeggeri all’interno delle cappelliere al di sopra dei sedili (come in treno).
3. Morbide: solitamente in nylon e poliestere. Si adattano ai vari spazi meglio di quelle semirigide. Consigliate in auto e treno, poichè più delicate e soggette allo sporco e all’acqua e non in grado di proteggere l’intero contenuto dagli eventuali urti. Un esempio di questo tipo di bagagli possono essere i borsoni.

Dimensioni della valigia

Sempre valutando le caratteristiche del viaggio da intraprendere (durata, tipo e mezzi di trasporto) è bene studiare anche le dimensioni della valigia da portare con sè, in modo poter portare con sè tutto il necessario, ma con una certa comodità. Altro fattore da prendere in considerazione, inoltre, sarà la stagione in cui si terrà il viaggio, per poter valutare l’ingombro degli indumenti che dovranno riempire il bagaglio.

Le misure standard sono queste:
1. Grande: 50x70x30 cm e oltre;
2. Media: circa 45x65x25 cm;
3. Piccola: circa 40x55x20 cm;