Borsoni

La scelta dei borsoni da viaggio non deve essere sottovalutata, si tratta, infondo, di un oggetto che ci accompagnerà durante tutta la vacanza o il viaggio di lavoro, pertanto dovrà essere all’altezza della situazione. Per questo motivo è bene, prima di fare qualsiasi acquisto, valutare accuratamente quale articolo possa soddisfare a pieno le nostre esigenze in quella precisa situazione.

Sulla scelta della borsa incideranno vari fattori, ad esempio, quale mezzo utilizziamo per il nostro viaggio, oppure cosa dobbiamo trasportare e per quanto tempo: queste sono tutte domande che dobbiamo porci prima ancora di pensare al fattore prezzo.

Talvolta tentare, di risparmiare pochi euro può rivelarsi un grande errore: senza un borsone adatto l’intero viaggio potrebbe essere rovinato. Viaggiare in modo comodo, rischiando di avere troppo carico sulle spalle o persino che la borsa da viaggio si rompa non è certamente il massimo.

Guida all’acquisto

Scegliere con cura i materiali

I criteri principali sono la scelta dei materiali, la destinazione d’uso e la capienza dei borsoni da viaggio.
Il materiale con il quale è costruito il borsone ha un ruolo centrale e può variare tantissimo, ma sicuramente quelli che riscuotono maggiore successo tra tutti sono fatti in pelle o in similpelle, in fibra naturale o in tela sintetica.

Durante il viaggio il carico sarà pesante, pertanto se una borsa è già realizzata con materiali altrettanto grevi, gli spostamenti e le camminate diventeranno delle vere fatiche; non è da escludere che in aeroporto potremmo persino incorrere in una sanzione dovuta all’eccessivo peso. Allo stesso tempo, non possiamo rischiare che la struttura della borsa ceda perché non è sufficientemente resistente.

Al materiale si unisce il discorso legato alle cuciture, in quanto sono fondamentali per dare maggiore robustezza al prodotto.

A che uso vuoi destinare la borsa da viaggio?

Anche il borsone da viaggio ormai è un prodotto che fa tendenza, quindi deve essere alla moda e avere un design ricercato. Molte persone li usano pubblicamente in ambienti anche sofisticati, pertanto amano sfoggiare anche gli annessi accessori.
La durata del viaggio è altrettanto importante, perché chiaramente ci son differenze tra un week-end durante il quale portiamo con noi indumenti in quantità limitata, rispetto a una settimana o due di spostamenti. Ancora meglio sarebbe optare per un tipo di borsone che possa avere molteplici destinazioni d’uso, ad esempio, quelli che da riutilizzare in palestra per contenere attrezzature o cambi d’abito e teli per la doccia.

La capienza è importante per suddividere in modo ordinato lo spazio interno ed esterno del borsone,, pertanto se abbiamo con noi esclusivamente degli abiti e della biancheria, sarà sufficiente una borsa essenziale e senza troppe tasche; se invece dobbiamo separare il contenuto, gli scomparti sono l’ideale per trovare subito il necessario e per distinguere, ad esempio, ciò che appartiene all’uno o all’altro nel caso in cui la borsa sia condivisa.

La borsa ideale è sicuramente quella che contiene quante più di queste caratteristiche incluse in sé.

Come utilizzare un borsone da viaggio

La corretta sistemazione del nostro bagaglio ci permette di avere cura del contenuto senza correre il rischio che al suo interno qualcosa si rovini. In alcune borse è persino possibile riporre le camicie da uomo e ritrovarle perfettamente stirate e stessa cosa dicasi per gli abiti da donna. È sufficiente prendere qualche accorgimento, prestando attenzione alla disposizione.

Il segreto, in realtà, è quello di sistemare gli oggetti in modo corretto, ad esempio suddividendoli per peso o dimensione facilitandone inoltre il recupero all’occorrenza. Lenzuola e asciugamani possono stare sul fondo, esattamente come tutto ciò che non necessita d’essere stirato, come la biancheria intima o i capi fatti di maglina.

Qualche trucco per conservare le maglie e le camicie

I capi più a rischio sono senza ombra di dubbio alcuna le camicie da uomo o le maglie che si possono sgualcire facilmente. Per loro la posizione ideale è quella tra gli ultimi due strati di indumenti, così che rimangano ferme e protette.
Se non c’è alternativa e le camicie devono essere inserite nel borsone, è bene farlo tra due fogli di plastica che possano attenuare la pressione del contenuto. Ogni parte dell’indumento in questione deve essere sistemato in modo che sia ben protetto per evitare d’essere sgualcito e soprattutto, se poi non avremo un ferro da stiro a portata di mano.
Una volta arrivati a destinazione è meglio far prendere un po’ d’aria alle camice prima di indossarle.